JEREZ DA RICORDARE PER GLI OSPITI COMI

Condividi

Jerez, 4.423 metri di puro divertimento, torna in scena uno dei campionati del mondo più spettacolari del motorsport internazionale, il World Superbike! Dopo oltre un mese di vacanze estive Go Eleven torna sfidando i più forti team e piloti provenienti da ogni parte del globo e COMI c’è. È la gara di casa per il nostro pilota Roman Ramos, ad attenderlo il suo fans club che invade il paddock gridando “Vamos Ramos”, facendo sentire tutto il proprio calore. Una situazione che ha coinvolto anche i numerosi ospiti dell’ azienda, alcuni dei quali alla prima esperienza in un paddock, che sin dal sabato hanno assistito allo svolgersi delle prove ed hanno vissuto con team e piloti l’atmosfera dell’ hospitality della squadra. Roman fa un ottimo lavoro in prova, la qualifica lo vede molto vicino alla top 10 ma l’asfalto caldo crea qualche problema di grip che la sua Kawasaki accusa maggiormente rispetto agli avversari, ma questo non lo fa perdere d’animo e in gara lotta come un leone ottenendo un buon 13° posto, in progressione sul finale, che lo vede autore di un bellissimo sorpasso sul campione del mondo STK 1000 Mercado, mentre in gara due un problema al cambio lo costringe ai box. La Supersport vede, come sempre, i nostri piloti protagonisti, l 8° posto di Gamarino, autore di bellissime derapate, unito al 11°di Schmitter vincitore del duello su Ramirez e Wagner, fortificano il nostro punteggio in campionato. Gare emozionanti, che hanno permesso agli ospiti COMI di vivere un’ esperienza unica.

Ecco le dichiarazioni dei piloti:463

 Roman Ramos: (gara 1; 13°); Questa è una delle mie piste preferite, qui ho vinto il campionato spagnolo Moto2 e ho tanti bei ricordi. Per questo mi aspettavo di più dal fine settimana, ma quando aumenta la temperatura dell’asfalto noi perdiamo molto grip e quindi ho dovuto correre una gara amministrando questo problema, ma alla fine sono soddisfatto del risultato.  (gara 2; RT°) Sarebbe stato un altro bel piazzamento, la moto era migliorata rispetto gara 1 ma il cambio non ha voluto che finissi la gara, si è rotta la terza, un vero peccato. Domani restiamo qui a Jerez a fare dei test, abbiamo tante cose da provare e speriamo di trovare qualcosa che possa aiutarci per le ultime due gare”. Christian Gamarino: (8°): “Nei primi giri la mia moto era perfetta e credevo di poter guadagnare molte posizioni, ma dal terzo giro lo pneumatico ha subito un notevole calo e ho dovuto cambiare il mio stile di guida, derapare per così tanti metri ad ogni curva è molto  divertente ma credo che questo risultato sia il massimo che potevamo ottenere oggi”.

Dominic Schmitter (11°): Sono partito bene ed ho provato a spingere fin da subito ma avevo poca confidenza con l’anteriore, poi Christian mi ha passato ed io ho provato a seguirlo perché in quel momento era più veloce, però più spingevo e più perdevo la linea ideale e quindi perdevo tempo. M sono divertito tantissimo nella battaglia con Ramirez e Wagner, ci siamo passati molte volte ma alla fine ho vinto io! Toni Finsterbusch (RT): Questa non è una pista fortunata per mè, oggi la moto mi piaceva, tutto andava per il meglio ed in gara potevo essere davvero veloce ma il motore ha deciso che era meglio tornare al box. Sono dispiaciuto e spero di potermi rifare in Francia”