WSBK SEPANG: IL CALDO NON FERMA IL TEAM GO ELEVEN

Condividi

Il 10° round del WSBK si è svolto presso il Sepang International Circuit, nei pressi della capitale della Malesia, Kuala Lumpur. Il tracciato, lungo 5.543 metri e disegnato dal tedesco Hermann Tilke ed è stato considerato negli ultimi anni un modello di riferimento per i nuovi circuiti. Proprio qui, nel 2011, il motociclismo ha perso uno dei suoi miti, Marco Simoncelli.

Go Eleven conquista ancora la top ten in entrambe le categorie consolidando la 6° posizione in classifica team Supersport e la 9° posizione in classifica team Superbike. I piloti hanno lottato contro condizioni climatiche critiche a causa del forte caldo ed umidità, oltre ovviamente alla totale mancanza di grip. Hanno stretto i denti ed anche con gomme finite nessun problema, moto di traverso e gas a palate!
Ramos ha corso con intelligenza la prima manche per poi dar vita ad una emozionante battaglia in gara 2, mentre Gamarino ha tentato l’attacco alla top 5 ma è stato ostacolato dall’esperienza di Baldolini. Tra loro non sono mancate le carenate, spettacolo che ha divertito gli ospiti COMI presenti sulle tribune. Schmitter, al devutto su questa pista ha lottato per la top ten, dimostrazione di un grande talento!

Roman Ramos (gara 1; 14°posto): “Il fine settimana è stato molto duro, forse il più difficile di questa stagione, faceva molto caldo e non c’era grip. Il pneumatico posteriore si è degradato velocemente e anche in frenata faticavo ad entrare forte in curva, abbiamo sofferto molto ma altri più di noi, quindi va bene così, sono sempre punti in campionato.”

Roman Ramos (gara 2; 10°posto): “Nella prima metà gara ho cercato di conservare le gomme per poi poter spingere nel finale e la strategia è stata quella giusta infatti da metà gara ero molto più veloce dei piloti davanti e sono riuscito a superarli, peccato per non aver avuto abbastanza giri per attaccare anche Baiocco. Sono soddisfatto e felice di tutto il lavoro del mio team e spero a Jerez di poter regalare ai miei fans ed alla squadra un grande risultato. Grazie team Go Eleven.”

Christian Gamarino (9° posto): “Sono contento del fine settimana, sono riuscito ad andare molto forte e sempre a ridosso dei primi 5, sapevo che la gara sarebbe stata molto dura quindi ho cercato di risparmiare lo pneumatico per attaccare nel finale. Baldolini però è stato molto bravo, chiudeva tutte le porte e quando sono riuscito a superarlo gli altri erano lontani e mi è sfumata così la top 5. Sono contento della moto e del team, ora andiamo in vacanza con la voglia e la convinzione di poter fare un buon finale di stagione.”

Dominic Schmitter (11° posto): “Questo week end abbiamo lavorato molto bene, sono scattato bene e all inizio ho risparmiato le gomme, dopo qualche giro ho iniziato a spingere, il duello con Menghi e Wahr mi ha fatto perdere il contatto con la top ten, così ho pensato, mi metto dietro e passo tutti e due all ultima curva, e così è stato! Credo sia stata la mia gara più bella della stagione e l ho fatta in un pista che non conoscevo, devo ringraziare tutto il team, non posso aspettare Jerez per guidare ancora la mia kawa!”

Denis Sacchetti – team manager Go Eleven: “Questa gara ha messo tutti noi a dura prova, le condizioni, soprattutto di grip precario dell’asfalto Malese ci hanno creato diversi problemi sul set-up delle moto, e sono onesto, ad un certo punto non sapevamo più cosa fare, che strada prendere. Poi grazie alle indicazioni dei nostri piloti si è aperto uno spiraglio di luce ed anche questa volta siamo riusciti, con molta soddisfazione, a mandarli in gara con una moto che gli ha consentito di esprimere il loro valore. Roman non ha sbagliato nulla, per noi la top ten è sempre un successo e lui ci ha regalato un altro bellissimo risultato, sono contento anche per il ridotto distacco dal primo. Christian ha mancato un’altra bella occasione, ma fare di più oggi non era semplice, il risultato dimostra comunque che è uno dei migliori piloti della categoria, così come Dominic, quest’ anno sta crescendo tantissimo, è alla sua prima esperienza mondiale e la sta sfruttando bene. Andiamo quindi in vacanza contenti, e soddisfatti di questi 2/3 di stagione, ma restando concentrati sul finale di campionato, che promette fuochi d’ artificio!”